10^ storica edizione del Trail del Motty, con quasi 1200 atleti che hanno corso o camminato sui sentieri del Mottarone tra sabato 11 e domenica 12 maggio!

10^ storica edizione del Trail del Motty, con quasi 1200 atleti che hanno corso o camminato sui sentieri del Mottarone tra sabato e domenica.

La prima prova in programma è stata il Motty 2 laghi, con partenza da Carciano di Stresa, nei pressi della Funivia del Mottarone, e arrivo in cima alla vetta da cui si vedono ben 7 laghi, o meglio, si sarebbero dovuti vedere, visto che una fitta nebbia ha impedito ai partecipanti di godere di questo straordinario panorama.

Il tempo, con tra l’altro temperature piuttosto basse e alcune folate di vento freddo, non ha però influito sulle prestazioni degli atleti che anzi si sono resi protagonisti di performance di altissimo livello:

il vincitore, Stefano Rinaldi (team Eolo Kratos) ha infatti coperto i 14 km con 1550 m di dislivello positivo in 1h26’51”, un tempo straordinario. Seconda piazza per Massimiliano Corti (Team Pasturo ASD) in 1h31’28”, mentre terzo è arrivato il campione di casa Giulio Ornati in 1h34’04”. In campo femminile la vincitrice dello scorso anno, la lombarda Benedetta Broggi (ASD Triathlon Pavese), si è confermata chiudendo in 1h49’15”, precedendo Daniela Bergamaschi di 2’53” e Cecilia Pedroni (Valetudo Serim) di 3’19”; in totale sono stati 285 gli atleti partiti. Se la nebbia, in alcuni momenti la piogga, e il freddo sono stati protagonisti al sabato, la domenica è stata caratterizzata dal vento, che ha costretto gli organizzatori a tagliare una parte del percorso lungo per questioni di sicurezza: i previsti 39 km per 2.200 m di dislivello positivo sono diventati circa 35 per 1.500 m D+; la gara si è rivelata comunque selettiva, oltre che altamente spettacolare, e ha visto due vincitori di eccezione: in campo maschile si è infatti imposto Riccardo Borgialli, recente vincitore del Madeira Ultra Trail 42 km, in 2h37’57”; secondo Mattia Gianola (Team Crazy), in 2h42’38”, mentre terzo si è classificato Stefano Rinaldi (Team Eolo Kratos, 2h50’03”) che si è aggiudicato così la Classifica Combinata della due giorni del Motty.

Tra le donne ha vinto Emma Linda Quaglia, campionessa su strada (sesta ai Mondiali di Maratona 2013) e in montagna; l’azzurra, portacolori dell’Ovadese Trail Team ASD, ha vinto in 3h19”05; dietro di lei Sonia Glarey (3h29’46”) e Giulia Saggin (3h32’47”). Cecilia Pedroni, classificatasi 5^, ha vinto la Classifica Combinata della due giorni.

Nessuna modifica la percorso del Trail del Mottyno, che è stato apprezzato moltissimo da tutti gli atleti per la sua varietà e la sua panoramicità: e spettacolare è stato anche l’arrivo della gara maschile, che ha visto un clamoroso ex aequo tra Alberto Comazzi e Mauro Stoppini (Sport Project VCO); i due atleti hanno infatti tagliato il traguardo insieme in 1h18’00”. Terzo Norman Cerini (GS Trasquera) in 1h23’03”. La più veloce (e una delle più entusiaste del percorso) tra le donne è stata Arianna Matli (ASD Caddese), in 1h42’30”; seconda Monica Moia (GS Bognanco) in 1h44’15”, mentre terza si è piazzata Simona Lo Cane (Runners Valbossa Azzate) in 1h45’04”.

Tra Motty e Mottyno sono stati 756 gli atleti partiti, cui bisogna aggiungere i 143 partecipanti alla camminata non competitiva organizzata in ricordo di Alessia e Gioacchino, due persone di Armeno recentemente scomparse.

Il prossimo appuntamento con il Circuito VCO Top Race sarà il 26 maggio con Orna Trail, che quest’anno si presenta in una veste completamente rinnovata.

Foto di Ettore Sauro

Visualizzazioni: 32

Commento

Devi essere membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

GUARDATE QUI IL VIDEO "NEVEAZZURRA, IL PARADISO DEGLI SPORT INVERNALI"
Un comprensorio sciistico a misura d'uomo e di famiglia, di agonista e di amatore! 150 km di piste tra Lago Maggiore, Lago d'Orta, Lago di Mergozzo e Valli dell'Ossola!

© 2019   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio