Le notizie che circolano non promettono purtroppo nulla di buono.

Vi linkiamo uno degli interventi che la rete ci propone, ovviamente sono tutte notizie in continuo aggiornamento, anche se la gestione della stazione sciistica stresiana conferma che "se gli impianti del Baby e della Selva resteranno chiusi sarà impossibile poter aprire la stagione sciistica".

Una brutta notizia, se sarà riconfermata. Domani (venerdì 16 settembre) ci sarà una nuova udienza in tribunale.

Vi terremo come sempre aggiornati sull'evoluzione di una questione davvero molto delicata.

Visualizzazioni: 759

Commento

Devi essere membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

Commento da Giuseppe Cerutti su 9 Novembre 2011 a 8:48

"up"

"tiro su" la discussione in quanto sembrerebbe come ho letto in altro 3d che la questione si sta affrontando e si cerca di risolverla per il verso giusto; però mi chiedo solo una cosa: ma ora su alcuni impianti sono ancora presenti i sigilli? Hanno potuto ugualmente fare manutenzione? Nel caso non sia stata fatta la manutenzione proprio a causa dei sigilli posti dall'ufficiale giudiziario, e nel caso vengano tolti dopo la risoluzione a brevissimo termine dei problemi, si farà ugualmente tempo a fare la manutenzione agli impianti stessi prima dell'apertura della stagione o prima di una nevicata? Ultima domanda....ma si aspetta una sentenza e quindi c'è fissata una data, oppure ogni momento è buono per avere notizie?

Commento da Giuseppe Cerutti su 9 Novembre 2011 a 8:44

Roberto concordo in toto con te,

però c'è un iter burocratico da seguire se si vuole essere dalla parte della ragione, questo che piaccia o meno,  che sia moralmente giusto o sbagliato. Quello che dico è solo ed esclusivamente rispettare l'iter, poi nelle apposite sedi ci si può far valere.... Ma attenzione, nessuno vuole sminuire il lavoro,l'impegno e l'amore che la società S4 ha messo nel Mottarone, anzi, spero proprio che finirà tutto nel migliore dei modi per poter dimostrare la mia gratitudine a loro andando a fare qualche bella sciata. ciao!

Commento da roberto brusa su 5 Ottobre 2011 a 21:17

Penso che a parte  il problema economico ci sia una questione morale! se esiste una legge regionale che prevede determinate regole perche' si deve arrivare allo scontro frontale per applicarle o comunque per far muovere le amministrazioni comunali?E' chiaro che in val d'aosta tutto cio' non sarebbe successo anche perche' la regione e' partecipe come azionista nelle societa' di impianti sciistici della valle.....il problema e' un altro secondo me.... la passione con cui la s4 fa questo lavoro e con la quale  ha valorizzato una decina di anni fa il territorio investendo un bel po di soldini,ve la ricordate la situazione di inizio millennio del motta?  Speriamo che ci sia ancora passione e amore per questa stupenda montagna

Commento da Giuseppe Cerutti su 5 Ottobre 2011 a 13:43

Ma perchè la S4 non continua a pagare l'affitto in modo da poter continuare ad usufruire delle piste e degli impianti, per poi portare avanti la battaglia in tribunale per far valere le proprie ragioni?

E' veramente assurdo vedere che una realtà come quella del Mottarone rilanciata con grandi sforzi e sacrifici porprio dalla società S4, finisca per queste questioni economico-burocratiche;

inoltre vale la pena buttar via tutti gli investimenti fatti fin'ora per non pagare un affitto del terreno?

Se non dovessero arrivare ad una conclusione positiva, perderanno tutti,

dalla società S4, ai Borromeo e ai comuni di omegna e Stresa.....oltre che chiaramente noi.....

La Valle D'Aosta non avrebbe mai permesso una cosa del genere; c'è proprio un'altra cultura,

qui si parla di rilancio del turismo ma in realtà siamo indietro anni luce !

 

Commento da Filippo Ceretti su 3 Ottobre 2011 a 17:12

Carissimi,

sul Mottarone non ci sono anocra novità ufficiali purtroppo.

Su Formazza invece i gestori confermano che l'apertura è confermata per il Ponte dell'Immacolata e, in caso di imprevisti, comune entro le festività natalizie.

Commento da Davide su 29 Settembre 2011 a 14:56
c'è qualche novità sul futuro del mottarone?
Commento da roberto brusa su 21 Settembre 2011 a 20:45
speriamo si risolva tutto in tempi brevi ,visto la burocrazia in italia , e sopratutto che la gente si renda conto della fortuna che abbiamo nel vivere in un territorio come il nostro.. Vediamo di valorizzare e non distruggere tutto cio' che c'e' ancora di buono
Commento da Leo su 20 Settembre 2011 a 1:34
San Domenico tutto ok, pista perfettamente agibile...e che pista...a mio giudizio la migliore dell'Ossola ;) non vedo l'ora!
Commento da Davide su 19 Settembre 2011 a 17:18
veramente a macugnaga gli impianti sono stati regolarmente aperti tutta l'estate, anzi le seggiovie del Belvedere lo saranno ancora il prossimo week-end. Per quanto riguarda il Mottarone spero che prevalga il buon senso: sarebbe un grave danno per tutti, anche per gli stessi Borromeo, non avere più gli impianti sciistici...
Commento da paradiso enzo su 19 Settembre 2011 a 8:59
penso che ci siano un po' di guai per la stagione sciistica un po' su tutto il compresorio Formazza seggiovia guasta macugnaga impianti fermi tutta estate lo scorso anno pista di rientro da san domenico non agibile si sentiva dire che non avesse le autorizzazioni pare che completamente funzionante rimangano solo Devero e Domobianca

GUARDATE QUI IL VIDEO "NEVEAZZURRA, IL PARADISO DEGLI SPORT INVERNALI"
Un comprensorio sciistico a misura d'uomo e di famiglia, di agonista e di amatore! 150 km di piste tra Lago Maggiore, Lago d'Orta, Lago di Mergozzo e Valli dell'Ossola!

Attività Recenti

© 2019   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio