Tante proposte per vivere l'ultima notte dell'anno in montagna

Cosa c’è di più suggestivo che trascorrere l’ultima notte dell’anno in montagna? Sono numerose le proposte e le iniziative programmate nelle nostre vallate per brindare al nuovo anno in mezzo alla neve.

Il Capodanno in Valle Vigezzo si festeggia sulla neve, presso il centro del fondo nella sala polifunzionale di santa maria maggiore (info:3281820454 - 3490817904).
Ecco gli ingredienti della serata:gran cenone, intrattenimento con il gruppo Martiniko, effetti scenografici con animazione. E dopo l'una del mattino: discoteca con special guest (Max the voice Peter Pan, dj Stanny/Principe). Costi: solo in prevendita al prezzo eccezionale di 45 euro.

In Val Formazza il 31 dicembre è in programma la fiaccolata dei Maestri di Sci. Per i partecipanti il ritrovo è fissato alle ore 20.00. Alla mezzanotte spettacolo pirotecnico, falò e vin brulè presso il Campo di Sci di Valdo. Chi vuole stare al caldo può invece optare per il veglione danzante di Capodanno presso il bar ristorante “Cascata del Toce”.

A Macugnaga, nella perla del Rosa, festa speciale di Capodanno per tutti i bimbi dai 5 ai 12 anni dalle ore 21.00 alle 01.00 presso Kongresshauss in frazione Staffa. Ingresso € 20.00 (Il costo comprende animazione con professionisti e buffet, brindisi analcolico di mezzanotte). Iscrizioni presso Ufficio IAT oppure presso l'albergo in cui si soggiorna.
La tradizione rivive alle ore 21.00 con la partenza dal Belvedere della fiaccolata dei maestri della Scuola Sci Macugnaga con la partecipazione delle associazioni macugnaghesi. All'arrivo in Piazza Municipio falò dell'anno vecchio e grande festa per tutti con musica, e distribuzione di vin brulé, cioccolata e dolci.

Si può vivere l'arrivo del nuovo anno nel cuore del Parco Devero Veglia, grazie alla proposta del Rifugio Crosta all'Alpe Solcio, in Val Divedro, dove ti attendono i gestori, Marina ed Enrico. Il programma prevede l’arrivo nella giornata del 31 dicembre con mezzi propri (ciaspole o scialpinismo) da Maulone o S. Domenico. All’arrivo in rifugio spaghettata e sistemazione in camere riscaldate, da 5/6 letti. (bagni in comune con disponibilità di acqua contenuta in bidoni). Pomeriggio a disposizione (…per leggere, riposare o…spalare neve!!!), la sera cenone e a mezzanotte brindisi con falò, fuochi d’artificio e, per finire, vin brulé. • Venerdì 1 gennaio 2010 dopo la colazione escursione con accompagnatore (meta da concordare a seconda dell’innevamento), pranzo al sacco (portate il thermos x il thé caldo). Sabato 2 Colazione e rientro in giornata (per chi parte in mattinata pranzo al sacco, per chi parte nel pomeriggio spaghettata a mezzogiorno). Possibilità di trasporto con motoslitta e noleggio ciaspole su richiesta.

A San Domenico invece si può trascorrere il Capodanno con un “Cenone in Quota”. Un’esperienza unica nel suo genere che unisce il fascino della montagna alla tradizione della cucina ossolana. Per l’occasione lo Chef del Rifugio 2000 propone un’interessante fusione di sapori e colori, tutta da scoprire. Il programma, per coloro che accendono dal Paese, prevede la salita in quota a partire dalle ore 19.30 con l’esclusivo “Snow Bus”. Gli ospiti saranno accolti con l’Aperitivo della Casa e la cena avrà inizio alle ore 21.00 (possibilità di pernottamento in quota).

Visualizzazioni: 28

Commento

Devi essere membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

GUARDATE QUI IL VIDEO "IL PIACERE DI PERDERSI. TUTTO L'ANNO.
Un video dedicato all'outdoor e a tutte le attività all'aria aperta che il territorio può offrirci! Nel fantastico scenario di laghi, monti e valli!

© 2017   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio